Informazioni su Giuliana Grimaldi

Sono nata nel 1983 a Catania, ma per colpa della Filologia moderna e del master in Giornalismo sono milanese da ormai una dozzina d'anni. Ho lavorato al quotidiano “Libero”, al canale economico finanziario Class Cnbc e per i siti Lettera43.it, Style.it, Linkiesta.it, Grazia.it. Sono stata curatrice e autrice per Piemme, Marsilio e Itaca Libri. Da nove anni sono coordinatrice e docente del corso di alta formazione "Il piacere della scrittura" dell’Università Cattolica di Milano. Faccio la giornalista per Tgcom24 e LinC. Dall’età di sei mesi ho deciso che dormire era un’attività inutile. Di notte è più bello essere funamboli e fare camminare sulla stessa sottile corda passioni e doveri.

IJF15, day one: vecchio giornalismo vs. social network

Un breve sunto degli eventi seguiti oggi.

  • Mario Calabresi, direttore de “La Stampa”, ha presentato il suo nuovo libro Non temete per noi, la nostra vita sarà meravigliosa. Alla domanda di un giovane che vorrebbe diventare cronista e ha chiesto indicazioni su come muoversi ha risposto:

    mario_calabresi

Continua a leggere

Guerra o pace tra Facebook e le grandi testate? L’opinione di C.A. Carnevale Maffè

Facebook sta per lanciare una nuova forma di fruizione dei contenuti giornalistici: d’accordo con alcune testate come il New York Times, BuzzFeed e il National Geographic, il social network di Zuckerberg promuoverà le news non più in forma breve, sotto forma di link che rimandano al sito del giornale vero e proprio, ma in forma integrale riconoscendo parte dei ricavati pubblicitari al gruppo editoriale che quel contenuto ha realizzato.

Del resto la piattaforma sociale che raccoglie quasi un miliardo e mezzo di utenti in tutto il mondo, è sempre più la porta di accesso alle news e in prospettiva sta per sostituirsi alle homepage dei quotidiani online. 11000166_10101991407959281_537574253649132160_nSarà una rivoluzione nel modo in cui fruiremo l’informazione o soltanto una delle mille forme di accesso che avremo a disposizione per sapere cosa succede intorno a noi?

ReMedia lo ha chiesto a Carlo Alberto Carnevale Maffè, professore di Strategia e Politica Aziendale dell’Università Bocconi di Milano, esperto di tlc ed autore del saggio “Social network e modelli di business” incluso nel volume Web 2.0 (Edizioni Il Sole 24 ore).

Continua a leggere

Periscope ucciderà il giornalismo?

In media 27mila video al giorno. Sono tanti i mini filmati diffusi su Twitter con l’hashtag #Periscope, l’app che dalla scorsa settimana permette a chiunque di trasmettere video in streaming dal proprio cellulare. Immagine

Neanche a dirlo: utenti impazziti in tutto il mondo per la possibilità di premere un tasto ed essere subito on air, a costo e fatica zero, al centro del palcoscenico mediatico, fosse solo per 15 secondi e non 15 minuti come promesso da Andy Warhol. A mostrare live il proprio cane, il frigo vuoto, il tramonto più bello mai ammirato, il carrello della spesa che si riempie mentre si è al supermercato, la metropolitana che arriva alla banchina. Continua a leggere

Book Pride a Milano dal 27 al 30 marzo

Da venerdì 27 a domenica 30 marzo Milano ospiterà Book Pride,  la fiera nazionale dell’editoria indipendente. Un grande evento di promozione della cultura non omologata, che riunisce per tre giorni editori, autori, giornalisti, lavoratori della conoscenza, artisti. Un’iniziativa tesa a salvaguardare la “bibliodiversità”10974180_1527278434204500_1547305662329856800_o

Continua a leggere

Oscar a CitizenFour: il Datagate diventa pop

Nella scintillante notte degli Oscar di 87th Annual Academy Awards - ShowLos Angeles non ci sono stati solo gli abiti da sogno delle star e i flash sul red carpet. Per qualche minuto hanno trovato l’attenzione dei riflettori pure temi seri che toccano tutti e sono state pronunciate parole molto pesanti come diritto alla privacy e libertà individuale.  La statuetta come miglior documentario a “CitizenFour” quindi non può che essere accolta con un sospiro di sollievo.  Continua a leggere